gare di motociclismo virtualiLe moto in posizione, le luci che si accendono, il rombo potente dei motori e quindi lo scatto della partenza. Poi l'emozione che dà la prima staccata, l'adrenalina che monta ad ogni giro, mentre si incita il proprio campione a superare e tagliare il traguardo per primo. Sembra incredibile, ma tutte queste cose le potrai vivere non solo dal vivo, ma anche giocando alle scommesse su gare motociclistiche virtuali.
 
Tutte le scommesse virtuali sono perfette per chi desidera andar aldilà dei confini del gioco classico. Ma per farlo, è necessario accantonare tutto quello che si conosceva prima ed essere pronti a tutto. Oggi questo è un mondo in crescita costante, che abbraccia molte discipline sportive: dall'emanazione del decreto del dicembre 2013  che autorizza il virtual betting anche in Italia, le puntate sulle corse virtuali di cavalli, sulle corse virtuali di cani, sul calcio virtuale, sulle gare automobilistiche virtuali e il tennis virtuale ed anche le scommesse sulle corse motociclistiche virtuali sono legalmente attuabili.
 
Tutte le più grandi agenzie di bookmakers le propongono sul web sui loro portali per scommesse virtuali come Sisal, Snai, Lottomatica, Eurobet e Intralot, che offrono un'ampia scelta di sport sui quali è possibile sfidare la fortuna! Dato che puntare su gare virtuali non è molto dissimile dallo scommettere su eventi sportivi reali, non si tratta di avere acquisito conoscenze specifiche e quindi chi è già habitués delle scommesse sportive parte in vantaggio.
 
Le modalità sono le medesime: si opta per una disciplina ed una gara, si prende visione delle quote e si punta. Quindi si assiste all'evento, trasmesso in video digitali trididmensionali molto ben fatti e realistici, con un riassunto dei momenti salienti dell'incontro o corsa e infine gli esiti finali, da cui si potrà dedurre se si è azzeccato il risultato oppure no.
 
Nel caso del virtual betting sulle corse motociclistiche, si tratta di gare simulate di motomondiale o di speedway su un circuito ovale in piano (ce ne sono vari tra cui scegliere) in senso antiorario, della durata di circa metà minuti, in cui si fronteggiano vari motociclisti con i loro bolidi.

La gara è preceduta dal preambolo, una fase preliminare di circa tre minuti, in cui si mostra il pre-gara, i piazzamenti passati e le caratteristiche e prestazioni dei motociclisti e delle moto. Nel corso di questa premessa e una volta presa visione delle quote associate dal bookmaker a ciascun concorrente, si fanno le puntate. 

Segue la gara vera e propria (con i giri di pista) durante la quale si potrà controllare in ogni momento la posizione in classifica di ciascun singolo pilota, per vedere se si sta vincendo o no. A conclusione è visualizzato l'ordine di arrivo per circa un minuto, così da valutare l'esito.
 

TIPI DI SCOMMESSE POSSIBILI
 
Nel caso delle scommesse sulle competizioni virtuali di moto ci sono varie opzioni possibili di scommessa. Innanzitutto si può trattare di scommesse singole o plurime, come per tutti gli altri giochi sportivi virtuali.

Inoltre queste le tipologie di puntata attuabili:
- Vincente: se si scommette semplicemente su chi si ritiene arriverà primo;
- Piazzato 2: se si pronostica che un concorrente arriverà in una delle prime due posizioni, senza prevedere se primo o secondo;
- Piazzato 3: se si pronostica che un concorrente arriverà in una delle prime tre posizioni senza prevedere se primo, secondo o terzo;
- Piazzato 4: se si pronostica che un concorrente arriverà in una delle prime quattro posizioni, senza prevedere se primo, secondo, terzo o quarto;
- Accoppiata in ordine: se si indicano i 2 concorrenti che si ritiene si piazzeranno nei primi 2 posti e pronosticandone anche l'ordine di arrivo (chi dei due arriverà primo e chi secondo);
- Accoppiata in disordine: se si indicano i 2 concorrenti che si ritiene si piazzeranno nei primi 2 posti, senza pronosticarne l'ordine di arrivo;
- Trio in ordine: se si indicano i 3 concorrenti che si pensa si piazzeranno nei primi 3 posti, prevedendone anche l'ordine d'arrivo;
- Trio in disordine: se si indicano i 3 concorrenti che si pensa si piazzeranno nei primi 3 posti, senza prevederne l'ordine di arrivo.
 

PUNTARE SULLE VIRTUAL RACES DI MOTOCICLETTE DÀ TANTI VANTAGGI!
 
Chi adora i motori e in particolare quelli a due ruote non potrà che convenire sul fatto che queste gran premi motoristici virtuali danno la possibilità di vivere l'adrenalina delle corse vere insieme a quella della scommessa. Tanto sarà il coinvolgimento, che sembrerà di correre su una di quelle moto. Appassionanti e da batticuore, queste gare sono infatti state pensate per chi ama il mondo delle corse e vuol sperimentarne i brividi sempre, tutte le volte che ne ha voglia.

Infatti, come in genere tutte le gare di virtual betting si susseguono 24 ore su 24, con intervalli molto brevi tra l'una e l'altra corsa, per cui si può giocare ad ogni ora, anche tutti i giorni, comodamente seduti alla propria scrivania o sul proprio divano, in serenità e con tutta la concentrazione necessaria per fare le scelte di puntata fortunate!
 

TUTELA COMPLETA DEI PLAYERS GRAZIE ALL'AAMS
 
Scommettere sui risultati delle corse in moto o speedway virtuali non è soltanto entusiasmante e adrenalinico, ma anche sicuro. E la sicurezza viene dall'Aams (Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato), che è entrata a far parte dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, cui è attribuito il compito della disciplina del gioco pubblico in Italia.

I siti, come questo, che hanno l'autorizzazione dell'Aams, assicurano una protezione completa da truffe, raggiri e imbrogli di  ogni genere ai danni di chi gioca. In più, consentono la sperimentazione gratuita: chi si appresta a giocare per la prima volta alle virtual bets sportive, potrà in principio farlo senza investire il proprio denaro, in modalità gratuita, cosa che gli permetterà di farsi un'esperienza e diventare avvezzo al gioco. In seguito lo affronterà meglio, quando inizierà a scommettere soldi veri (ed allora ci sarà un importo minimo e uno massimo di giocata, con la possibilità di vincere fino a 10.000 euro).

Quelli che passano sono video inseriti in un generatore casuale di riproduzione e il fatto che si tratti di centinaia di ricostruzioni digitali garantisce la casualità degli esiti, perché è pressoché impossibile che i players ricordino come vanno a finire le competizioni motociclistiche virtuali

A tutelare ancora di più la sicurezza e veridicità dei risultati, la gara è trasmessa soltanto dopo che le quote son state visualizzate e i giocatori hanno fatto le loro scommesse. Non finiscono qui i vantaggi per chi si cimenta nelle virtual bets su corse in moto: ci sono infatti per i novizi molti convenienti bonus sulle scommesse virtuali, cui si uniscono tante altre promozioni.

Poi, in questo gioco - come in tutti i giochi d'azzardo, online e non - è sempre buona norma non lasciarsi troppo trascinare dalla foga del momento: non puntare tutto subito e quindi gestire bene il proprio bank-roll; non compiere scelte avventate sull'onda dell'emozione di una vincita o della delusione di una sconfitta. In poche parole cercare di fare le proprie mosse in modo sempre ragionato, mantenendo quel grado di lucidità essenziale per non incorrere in gravi perdite.
 
 
CALCOLO DELLE PROBABILITÀ DI AZZECCARE LE PREVISIONI FATTE!

In primo luogo c'è da sottolineare che queste sono scommesse che, a differenza di quelle dei giochi classici fondati sul caso, non permettono di saper a priori la probabilità di vincita. L'Aams ha fissato dei valori percentuali di payout per le scommesse sulle sfide motociclistiche virtuali: tra l'80 e il 90% per quelle singole e tra il 60 e il 90% per quelle plurime.

La probabilità di vittoria deriva dalla quote che il concessionario assegna a ciascun evento, cioè quel valore soggettivo che indica quanto è probabile che tale accadimento si verifichi: così, quanto più bassa è la quota, tanto più elevata sarà la probabilità, mentre quanto più alta è la quota, tanto più bassa sarà la probabilità; se si vuol conoscere tale probabilità in valori percentuali, basta dividere 100 per ognuna delle quote.

Ma, facendo la somma dei quozienti ottenuti, si nota subito che non è 100, ma un numero un po' più alto, detto lavagna o allibramento: la differenza tra quest'ultimo e 100 è il margine di intermediazione del bookmaker, cioè il suo margine di guadagno. Dunque la effettiva probabilità di vittoria puntando su un dato pilota nel virtual moto-racing o speedway è data dalla divisione dei quozienti calcolati per la lavagna. 

Giocare con i Virtual Games